Tortello Gelato 2017…. o meglio, sorbetto!

Tortello Gelato 2017…. o meglio, sorbetto!

Scusate per il ritardo, ma le emozioni, l’eccitazione e la conseguente stanchezza hanno prevalso… ovviamente il tutto condito con un bel sorriso per la buona riuscita della due giorni. Vi lasciamo con i commenti del Presidente Ilo e quelli consueti del cinghio, e in fondo la photogallery con tutte le foto scattate! Al prossimo anno!

Conclusi i festeggiamenti e, da lontano mio malgrado, vorrei aggiungermi a coloro che hanno voluto celebrare il Tortello Gelato 2017 con un loro pensiero.
Un ringraziamento doveroso va a tutto il Consiglio del Vespa Club, all’organizzazione egregia, a tutti coloro che hanno impegnato ore e ore del loro tempo perchè il Tortello Gelato fosse un’esperienza da album dei ricordi
Grazie a tutti i soci che hanno risposto presente all’appello, che sono stati con noi rubando qualche ora alle famiglie “ufficiali” per condividere una domenica con i fratelli di “ruote e sellino”
Grazie agli amici degli altri Vespa Club che hanno apprezzato il nostro modo semplice di stare insieme
Ho avuto il piacere di essere con voi domenica mattina, alla partenza dalla nostra sede … il resto l’ho “vissuto” grazie alle vostre foto, al filmato con i vostri saluti, ai vostri racconti di quello che è stato.
Grazie, grazie di cuore a tutti voi.
La soddisfazione di vedere vivere un progetto grazie alla passione genuina di tante persone è enorme…
Fiero di essere il vostro Presidente, di avere un’altra toppa da aggiungere alla mia collezione
                                                   Ilo

 Si chiude anche il terzo capitolo (ufficiale) del tortello gelato, due giorni intensi, descriverlo é un impresa ardua, perché sono stati speciali a trecentosessanta gradi, dove ti giravi era bello, pieno di risate e voglia di divertirsi, avevamo degli obbiettivi, il primo creare una bella serata per il sabato, servizio in cucina ed ai tavoli a livello top, quattro tempi alla musica, e tante buone forchette sedute con le gambe sotto al tavolo, una volta fatto il pieno tutti a nanna mentre quattro tempi non mollava con la musica!
Il secondo obbiettivo era partire alle 9 in punto e incredibilmente alle 9 tutti erano lì pronti a completare il giro di ben 130km di saliscendi per l’appennino , dopo aver patito le pene dell’inferno nella scorsa edizione per via del maltempo quest’anno un sole splendido ci ha accompagnato fino al tramonto , resta il sapore amaro di una doppia caduta senza conseguenze a causa del ghiaccio, purtroppo qualcosa storto deve andare ogni volta ma la tenacia dei due vespisti ha fatto sì che il ritorno a casa sia stato in vespa per entrambi, massicci davvero
Quest’anno il giro era.improntato sul panorama offerto dalle vallate nel cuore dell’appennino tosco emiliano, veramente suggestivo fino al passaggio sotto al sasso di San zenobi, la sosta era prevista in cima al passo della raticosa dove per una ventina di minuti ci siamo riposati, riscaldati o rifocillati, da lì ripartenza per il ristorante dove come sempre c’era il doppio premio della giornata, il tortello e la toppa!
La targa del memorial Marco Monticelli Biagiotti é andata a Florio Borghini, per la tenacia che ci dimostra ogni volta che lo incontriamo, chiaramente non sono mancati i brindisini, lo spettacolo dell’amicaccio e la consueta splendida armonia che ci lega con vecchi e nuovi amici, un brindisino speciale é stato dedicato al nostro grande presidente, dopo il pranzo i consueti saluti e un arrivederci al prossimo raduno.
si ringrazia Alessandro Pozzi e signora per essere venuti a trovarci, un ringraziamento particolare a Luciano Grassi che ha scritto un post bellissimo dedicato al nostro vespa club, si ringrazia tutti i vespa club, a chi ogni volta torna a trovarci e a chi crede in questa uscita, dove non ci sono ne coppe ne classifiche, dove vincono tutti quelli che partecipano sfidando il freddo in vespa , le ultime righe le dedico ai nostri soci, che partecipano volentieri, portando allegria e voglia di divertirsi, Montemurlo ha preso un bel ritmo, una gran bella famiglia mi raccomando non molliamo mai.
Buon proseguimento a tutti!
Mi sarebbe piaciuto scriverlo ieri sera ma ero cotto come un fegatello, stanco ma felice
    Cinghio

Vai alla photogallery

adminWP

I commenti sono chiusi