Restauro vespa d’epoca – quarto capitolo

Restauro vespa d’epoca – quarto capitolo

Benvenuti alla quarta parte del restauro di una vespa d’epoca.
Una volta seccato l’epossidico iniziamo ad addirizzare le lamiere ed i bordini (questo è uno dei punti basilari del restauro) con un martellino ed un tassino, naturalmente i pezzi come lo sportellino una volta addirizzati dobbiamo provarli. Successivamente toccherà allo stucco con piccole passate da 2mm circa di spessore. Lo stucco consiglierei di sgrossarlo inizialmente con una P120 e successivamente con P180





Una volta che le toppe di stucco le riteniamo idonee alla forma della vespa (consiglio sempre di passare la mano che si usa di meno ad esempio la mano che non si scrive che è più sensibile) passiamo la P240 e controlliamo che i graffi delle carte precedenti siano spariti altrementi rischieremo di rivederle dopo la verniciatura…
A questo punto siamo pronti per il fondo quindi mascherina e………..



Alla prox 😉

Pinolo

adminWP

I commenti sono chiusi